Senza categoria

IndiePerCui

By 26 settembre 2018 No Comments

La luce che filtra all’interno di una finestra, il calore di un camino acceso che scalda gli ultimi attimi dell’inverno, una voce che a sua volta riscalda, senza chiedere troppo, lasciando il passato dietro di se e il futuro ancora vivo da scoprire davanti a i propri occhi così accesi, così vivi.

Questo è il nuovo disco di Emily Guerra cantautrice pop proveniente dalla zona del lago di Garda che al suo primo full length incanta e stupisce soprattutto per maturità stilistica e cura negli arrangiamenti, tra melodie orecchiabili e intense ballate struggenti dove il cuore è messo sempre al primo posto.

Una cantautrice che cura la voce e fa della stessa voce uno strumento importante, fluttuante, un mare in tempesta carico di quel sodalizio con la canzone d’autore italiana che incanta per qualità proposta e cura dei particolari. Un album quindi fatto di attimi coraggiosi e certezze raggiunte, un divincolarsi dal mondo circostante con uno stile proprio e personale simbolo di eleganza, ma anche di maturità, portando il romanticismo ad un’opera lieve e contemplabile.

Ecco allora che i suoni rock sono condensati dal pianoforte in evoluzione, una fotografia del tempo, del nostro tempo che vorremmo concedere al mondo come stato di grazia infinita.